FidalSardegna 2015
  • Ultime Notizie
  • Pillole
  • Richieste di Contributo anno 2015. Utilizzo Modulistica Ufficiale

27-08-2015 - Richieste di Contributo anno 2015. Utilizzo Modulistica Ufficiale

Comunicazione Regione Sardegna.
Con riferimento alle richieste di contributo presentate allo scrivente Assessorato per la stagione 2015 (art. 27), si comunica che le stesse vanno ripresentate utilizzando la NUOVA MODULISTICA UFFICIALE approvata con l'Avviso pubblico per il 2015 (nel quale si dispone che le domande presentate NON UTILIZZANDO la nuova modulistica non saranno ammesse). La scadenza per l'inoltro delle istanze è stabilito al 30.09.2015 (vedi Avviso per dettagli). Il Decreto Assessoriale, l'Avviso pubblico per il 2015 e la nuova modulistica sono reperibili al seguente link: 
http://www.regione.sardegna.it/j/v/13?s=286410&v=2&c=392&t=1 - Si allega la modulistica dell’art.22-
 
Nota Webmaster

Alleghiamo alle presente comunicazione la seguente documentazione scaricabile. I 4 Documenti allegati corrispondono a:

- Circolare età Minima accesso attività agonistica con tabella allegata (in formato PdF);

- Criteri - Provvedimenti per lo sviluppo dello Sport in Sardegna. Piano triennale 2013-2015 (in Formato PdF);

- Fac-Simile di Dichiarazione di Richiesta Contributo (Mod.22A) - In Formato Word;

- Dichiarazione Federale (Mod.22B) - in formato Word.

Si allegano i documenti suindicati.

18-08-2015
  • Bubka-Coe, l'ora della verità....

Bubka-Coe, l'ora della verità.

di Marco Sicari (da www.fidal.it)

Mercoledì mattina il Congresso IAAF sceglierà il nuovo presidente. L'uomo che dovrà rimettere in moto l'atletica mondiale. Riccardi, Damilano, Magnani e Verrascina in lizza per Council e Comitati.

Mancano ormai poche ore al cinquantesimo Congresso della IAAF, il momento in cui l’atletica internazionale dovrà scegliere, tra Sebastian Coe e Sergey Bubka, la propria guida per il prossimo quadriennio. Est o ovest, pista o pedane, corse o concorsi: diverse le simbologie applicabili al confronto che si terrà a Pechino mercoledì mattina (quando in Italia sarà ancora notte; si vota con sistema elettronico, ma con backup cartaceo, onde evitare i problemi di Daegu 2011). Ciò che è certo, è che lascerà la presidenza Lamine Diack, il senegalese che salì al vertice del movimento sedici anni fa, alla morte di Primo Nebiolo, prima come reggente, poi come presidente eletto a tutti gli effetti. Dopo un ultimo quadriennio contrassegnato dalle polemiche, verrà il momento della sterzata, quello in cui gli aspiranti successori, già eroi degli stadi (ricordarne i successi sportivi pare addirittura offensivo) si sfideranno per salire al posto di comando. Difficile dire chi dei due prevarrà, anche in queste ore di vigilia. A rendere più complicata la questione, paradossalmente, l’origine europea di entrambi gli sfidanti. Non varrà la geopolitica (peraltro, sempre flebile quando si parla di atletica del vecchio continente), quanto piuttosto il “porta a porta”, la ricerca diretta del voto, e soprattutto l’attenzione ai piccoli paesi. Strategia che ha già determinato l’elezione di Svein Arne Hansen alla presidenza di European Athletics. Attenzione dunque agli esiti apparentemente scontati.

I temi
Vigilia agitata, percorso disseminato dai classici tombini socchiusi. Nulla di nuovo. Come non è una novità che la svolta, sotto forma di gestione aperta ad un profondo rinnovamento, sia ormai indispensabile. Tanto più in uno scenario in cui l’atletica deve vivere l’attacco quotidiano dei tanti che, davanti e dietro le quinte, mossi da interessi chiaramente (ma per certi versi, anche legittimamente) di parte, puntano a eroderne la posizione. E’ fin troppo evidente, per essere più chiari, che un’atletica debole, confusa, come è stata quella dell’ultimo periodo di Diack, faccia comodo a molti; soprattutto in ambito olimpico, laddove scorre la “linfa vitale” (delicata metafora) dello sport mondiale. Il nuovo presidente dovrà fronteggiare da subito questo e molti altri problemi; a cominciare dalla questione doping, oggi, per molte ragioni, dominante sulla scena pubblica, ed in grado di minare l’intero movimento. Ripartire dalla credibilità della disciplina, dunque, per rifondarne il futuro nel migliore dei modi, tendando una sintesi tra quanto è stato (tradizione) e quanto dev’essere (innovazione). Cercando, in altre parole, di costruire un vero e proprio “prodotto” atletica, che sia capace di attrarre i più giovani, ed allo steso tempo privo di quei dogmi – principalmente tecnico-organizzativi, ma non solo – che hanno condizionato il percorso della “regina” negli ultimi dieci anni.

Gli italiani
La fase elettiva del Congresso, come ovvio, non riguarderà solo la presidenza. Vanno al rinnovo anche il Consiglio e i Comitati, con quattro italiani che presentano le proprie candidature. La più prestigiosa è quella di Anna Riccardi, oggi dirigente della preparazione olimpica del CONI, che punta alla conferma nel Council, “correndo” sia nella quota riservata alle donne, sia in quella open. MaurizioDamilano, l’oro olimpico dei 20km di Mosca 1980, Chairman uscente della Commissione Marcia, si presenta per un nuovo quadriennio nell’incarico, cosa che farà anche Massimo Magnani, DTO azzurro, in corsa per un posto da componente nel Comitato del cross country. Completa il poker Luca Verrascina, il Fiduciario Nazionale del GGG, che punta all’ingresso nel Comitato Tecnico.

Ultima riunione di Consiglio per Diack
Nella giornata di oggi, ultima riunione di Consiglio per Lamine Diack (e anche per il segretario generale Essar, che terminerà il suo incarico in ottobre). L’ottantaduenne presidente ha salutato esprimendo parole di supporto per Buka e Coe: “Chiunque tra loro verrà eletto – ha detto Diack – sarà un figlio del nostro sport”. Domani, apertura del Congresso. Mercoledì mattina, l’elezione del nuovo presidente della IAAF. L'uomo che dovrà rimettere in corsa l'atletica mondiale. 

16-08-2015
  • Le gare della Terza settimana di Agosto....

Le gare della Terza settimana di Agosto. di Guido Lai

Un post ferragosto veramente intenso è quello che attende l’atletica sarda nella settimana che va dal 18 al 23 agosto. Si parte proprio il 18 agosto con “Curri Biddanoa” – XIII° Memorial  Nicolino Usai manifestazione di corsa su strada che si svolgerà a Villanova Tulo organizzata dalla locale Pro Loco con la collaborazione del Comune e il supporto Tecnico della Fidalsardegna. La gara competitiva prevista per le categorie assolute si svolgerà su un circuito di 8 km che avrà la partenza e l’arrivo nella Piazza Benvenuto Lobina. Il Circuito di gara si sviluppa , con un doppio giro, lungo le strade del paese su un percorso misto (strada asfaltata e pavè in pietra), dando agli atleti in gara la possibilità di ammirare meravigliosi scorci panoramici così come indicato dagli organizzatori. E’ inoltre prevista una gara non competitiva sulla distanza di 2 Km aperta a tutte le categorie, con iscrizioni sul posto prima della gara. Al termine gli organizzatori hanno previsto un rinfresco con prodotti tipici locali, gratuito e aperto sia agli atleti che agli accompagnatori. I vincitori delle varie categorie in gara saranno premiati con prodotti locali e di artigianato. Il 21 agosto Teulada celebra la II° Ediz. Della “Teulada Corre” manifestazione di corsa su strada organizzata dalla locale pro Loco con la collaborazione tecnica dell’Atletica Santadi presieduta da Marco Pusceddu. La Teulada Corre è inserita nel Grand Prix Master del Sulcis Iglesiente, un campionato costituito da quattro gare delle quali, la Palmas Corre, prima gara in programma si è  svolta l’8 agosto scorso. Le restanti  gare in programma sono la Teulada Corre, la Perdaxius Corre del 29 agosto e Carloforte Corre del 5 settembre. Il Comitato organizzatore informa che, oltre alla gara competitiva è prevista una gara non competitiva di Free Walk aperto a tutti. Il circuito di gara, pari a 1 km da ripetersi secondo le categorie partecipanti, sarà segnalato con indicazioni ben visibili e organizzato con due ristori lungo il percorso. Al termine della manifestazione è previsto un “lauto” rinfresco. Domenica 23 agosto si svolgerà una classica nel panorama atletico sardo: Dal Mare alla Montagna, manifestazione di corsa su strada giunta alla sua 14° Ediz. Organizzata dal Comune di Villanova Monteleone in collaborazione con la Pol. ASD Minerva e l’Alghero Marathon presieduta da Stefania Spanu. La partenza come consuetudine è prevista dalla Spiaggia della Speranza in loc. Poglina (Strada Alghero Bosa) mentre l’arrivo è previsto a Villanova Monteleone in Piazza Monsignor Idda per un totale complessivo di 19 km. Ovviamente la caratteristica del circuito è per la maggior parte in salita con alcuni tratti pianeggianti su fondo stradale in asfalto. A fine gara sarà possibile usufruire del servizio docce nel vicino Campo Sportivo “Tore Martinez” mentre le premiazioni avverranno nella località di arrivo. Al termine delle premiazioni la Pol Minerva offrirà un rinfresco a base di prodotti tipici del territorio e relative bevande. Un premio speciale di 200 €. verrà assegnato all’atleta che riuscirà a battere il record della gara  realizzato da  Pasquale Rutigliano (1h 03’50”). Informazioni relative a eventuali pernottamenti in alberghi convenzionati potranno essere richieste al 3384860038 (Luigi Ledda). Tonara, città nota per il suo squisito torrone e per il fresco dato dalle alte quote, attende i runners isolani il 23 agosto per partecipare alla X° Ediz. Della “Corsa dei Quattro Rioni, manifestazione di corsa su strada organizzato dalla locale Pro Loco con la collaborazione tecnica della Marthon Club di Oristano del presidente Giuseppino Serra. Il circuito si sviluppa su una distanza di Km. 9,900 e si snoderà all’interno del centro abitato con partenza e arrivo nella via S.Antonio interessando tutti i 4 rioni del paese ed in particolare: il Rione Su Pranu posizionato nei primi 2 km del circuito; il successivo rione Toneri  da dove inizia la prima breve ascesa verso la via Asproni e la successiva discesa che porta al rione di Taliseri dove è stato posizionato il primo punto di rifornimento. Successiva salita di 2 km che porta al secondo rifornimento e dopo un tratto di falso piano si arriva al rione di Arasulè. Il fondo stradale interessato è costituito per la maggior parte da asfalto e calcestruzzo con alcuni passaggi nel lastricato del centro storico. Sono frequenti e bruschi i cambi di direzione così come le discese e le salite che riportano anche pendenze significative e conseguenti dislivelli importanti. Al termine è previsto un pranzo già incluso per gli atleti nella quota d’iscrizione mentre per gli accompagnatori la quota di partecipazione prevista è di 10,00 Euro. Maggiori dettagli sono disponibili sui programmi di gara pubblicati nel calendario delle gare regionali relative al mese di agosto. Desidero augurare ai nostri lettori e alle loro famiglie un buon Ferragosto

14-08-2015
  • Mondiali master: sul podio Baggiolini, G...

Mondiali master: sul podio Baggiolini, Giacomini, Manchia e Demartis

(alefloris) Sette medaglie sono “sarde” nel ricco medagliere italiano ai campionati mondiali master di Lione. Doppio titolo mondiale per Emanuela Baggiolini (Cus Cagliari) nei 400 ostacoli W40, chiusi in 1:01.30, e nella staffetta 4x400. La Baggiolini ha portato a casa anche due medaglie d'argento negli 800 metri W40, col tempo di 2:16.16, e nei 400 metri, 57.92. Tre le medaglie di bronzo, andate a Marco Giacomini (San Giovanni Sassari), che ha gettato il peso da 6 chilogrammi (categoria M55) a 14,22 metri, Maria Domenica Manchia (Runners Oschiri), terza nel cross W40, e Peppina Demartis (Shardana Sassari), che ha chiuso i 5 chilometri di marcia in 28:04.89.

13-08-2015
  • Pula - Fai Correre la Carità nel Mondo...

Pula - Fai Correre la Carità nel Mondo. Comunicato Stampa Organizzazione.

“Fai correre la carità nel Mondo”

4/5/6 Settembre 2015

Pula (CA) – Sardegna

La Qoèlet Foundation è una Fondazione di ispirazione Cattolica che, agisce per conto della Caritas. Ha come missione lo sviluppo della collaborazione tra i popoli, per favorire l'affrancamento dall'indigenza delle popolazioni più deboli e povere. Promuove nei singoli paesi o in specifiche regioni, iniziative di Carità Cristiana: finalizzate alla salvaguardia e allo sviluppo evolutivo della vita umana in un contesto di sincera amicizia verso donne, bambini e uomini del nostro tempo, per esprimere vera solidarietà Cristiana. Qoèlet Foundation, attraverso gli eventi promuove il territorio al di fuori dei propri confini, e collaborando con più e differenti realtà, promuove gli usi e i costumi e l’arte locale. Per questo motivo, Qoèlet Foundation, organizza l'evento sportivo Internazionale che si svolgerà in Italia, nel Comune di Pula con l’obiettivo di raccogliere scarpe da Running usate in buono stato, da destinare ad atleti dell'Etiopia e di promozione del territorio Sardo. La data dell'evento è il 6 Settembre, ma già dal 5 settembre è in programma un convegno/seminario su argomenti legati allo sport di endurance, coordinato e diretto da Prof. Nardino Degortes con la partecipazione di relatori: Luciano Gigliotti , Prof. Silvano Danzi, Dott. Stefano Righetti, Dott. Paolo Notaro, Dott. Marcello Grussu, Dott/Prof. Massimiliano Salvi. Il giorno 4 saranno consegnati i pettorali e i pacchi gara e saranno gli ultimi giorni per iscriversi alle gare non agonistiche. A conclusione finale dell'evento alla sera, in programma uno spettacolo di intrattenimento organizzato dall'agenzia SAA International con la presenza dell'Ambasciatore della Fondazione, artista Internazionale, Adam Clay (Riccardo Phillips) Le dichiarazioni di Giovanni Murgia, Direttore Scientifico e Tecnico di Qoèlet Foundation: “Iscriversi ad una delle gare in programma vuol dire far del bene a se stessi e non solo. Non dimentichiamo la cosa più importante, che parte della nostra vita e storia da Runner, correrà o camminerà, in una parte remota del Corno d’Africa, e, cosa non trascurabile, che faremo un gesto da Sportivi Veri. Running è uno sport senza confini, dove si vince sempre, e si arriva sempre primi” - Le gare – 21,097 km agonistica, 10 km agonistica e non, Family Run 6 km, Kids Run.

Info Qoèlet Foundation www.qoeletfoundation.org giovannimurgia@qoeletfoundation.org tel.: 3920588306 Giovanni

Events Pr & Press Cinzia Veneziano www.cinziaveneziano-italy.com veneziano_cinzia@yahoo.it +39 389441703

Nota Webmaster Fidalsardegna. Si allega il programma di gara aggiornato.

07-08-2015
  • Legge Reg. n.9 del 2006...

Legge Reg. n.9 del 2006

2^ lettera del Presidente della Fidalsardegna Sergio Lai al Presidente della Regione Sardegna in merito alla Legge Reg. n.9 del 2006
07-08-2015
  • Manifestazioni di questo fine settimana ...

Manifestazioni di questo fine settimana in Sardegna. Gli Atleti iscritti

Il Comitato Regionale della Fidalsardegna pubblica gli elenchi degli atleti iscritti a partecipare alle seguenti manifestazioni di corsa su strada in programma questo fine settimana nella nostra isola ed in particolare:

- Ploaghe 7 agosto. 4° ediz. della Corsa dei Candelieri Città di Ploaghe. Soc. Organizz. Atletica Ploaghe;

- Borore 8 agosto. 8°ediz. della Borore Corre - IV° Memorial Angelo Tola. Soc. Orgiz.anizz. Urpes Borore;

- Palmas 8 agosto. IV° Ediz. della Palmas Corre. Soc. Organizz. Ass. CUlturale Palmas Vecchio;

- Esterzili 9 agosto. VI° Ediz. della Esterzili di Corsa. Soc. Organizz. Pol. S.Vittoria;

- Tempio 9 agosto. X° Ediz. della Corri Limbara. Soc. Organizz. ATL Tempio Pausania.

Si allegano gli elenchi degli atleti iscritti distinti per manifestazione.

07-08-2015
  • Campionati regionali individuali allievi...

Campionati regionali individuali allievi/e e cadetti/e

Si comunica che è stato pubblicato nella sezione "calendario" il programma dei Campionati Regionali Individuali Allievi/e e Cadetti/e da svolgersi a Oristano nei giorni 19/20 settembre
06-08-2015
  • L.R. 17 maggio 1999, n° 17, art. 8, com...

L.R. 17 maggio 1999, n° 17, art. 8, comma 1. Provvedimenti a favore dello sviluppo dello sport in Sardegna. Anno 2015

Informiamo le società interessate che il termine per la presentazione delle domande di concessione dei contributi relativi agli interventi di cui agli articoli sotto indicati della L.R. 17 maggio 1999, n.17, per l’esercizio finanziario 2015, è fissato al 30 settembre 2015, secondo le modalità che verranno esplicitate con avviso pubblico approvato con atto amministrativo.
05-08-2015
  • AVVISO CHIUSURA SEGRETERIA REGIONALE...

AVVISO CHIUSURA SEGRETERIA REGIONALE

Si comunica che la segreteria regionale rimarrà chiusa da lunedì 10 a venerdì 21 agosto.
02-08-2015
  • Sassari Raduno Settore Salti con Eugeni...

Sassari Raduno Settore Salti con Eugenio Meloni. Il Commento di Roberto Spezzigu

Un ottimo raduno tecnico regionale dei salti con la presenza straordinaria, gradita e apprezzata di Eugenio Meloni che si conferma campione, oltre che in pedana, anche di disponibilità e di simpatia.

 Meloni, atleta cagliaritano figlio d'arte (il padre Andrea deteneva il record sardo prima del suo avvento con 2,15 assieme a Ivan Spini e la madre, Tiziana Vecchio, è stata nazionale giovanile), è  il primatista sardo del salto in alto con la misura di 2,21 ed è fresco reduce dal terzo posto ai campionati europei under 23 di Tallin e dalla medaglia di bronzo agli assoluti tricolori di Torino.

 Logico che sia stato il principale protagonista, dando consigli e suggerendo soluzioni tecniche ai giovani atleti presenti del raduno tecnico regionale svolto allo Stadio dei Pini Tonino Siddi di Sassari e finalizzato a preparare le sfide dei confronti nazionali, soprattutto dei campionati italiani individuali e per rappresentative regionali cadetti in programma per ottobre a Sulmona (Aquila).

 In tanti hanno avuto, a dir la verità, difficoltà a riconoscere il nostro miglior altista di sempre presentatosi nel campo di atletica sassarese in versione rapata e senza la folta capigliatura che l'ha sempre contraddistinto:” Avevo promesso che quando superavo i 2 metri e 20 mi sarei rapato e, appena rientrato in Italia da Tallin, ho dovuto mantenere fede a questo impegno- dice un sorridente  Meloni, che, ricordando che lui ai raduni tecnici regionali ha sempre partecipato con piacere, ha ribadito questo suo insolito ruolo di “maestro”:”A me fa solo tanto piacere venire a seguire i ragazzi. Mi diverto un mondo a insegnare questi nostri giovani atleti a saltare e vedere i loro progressi tecnici”.

  Reduce da una gita a Stintino con gli amici- “Che non avevo mai visto ed è proprio un bel posto- afferma-” Questa è la mia prima settimana di vacanza dopo tanto tempo e starò assolutamente in Sardegna per riposarmi, almeno fino a fine agosto”.

 Per quanto riguarda la sua impresa agli individuali assoluti di Torino l'atleta cagliaritano, studente universitario a Bologna in antropologia classe 1994 che gareggia per il Cus Cagliari,  racconta:” Aspettavo da un po un risultato così importante. Forse non mi aspettavo- dice l'atleta sardo- di andare a podio con la misura di 2,14 ma a 2,18 ero stanco e ho preso una leggera distorsione alla caviglia. Alla fine ho preferito non fare la terza prova ma sono molto contento perchè questa è la mia prima medaglia e il primo podio agli assoluti. Ora mi riposo e poi farò qualche altra gara a settembre”.

 Il raduno tecnico di Sassari, a cui erano presenti tutti gli atleti convocati e che ha visto la presenza, oltre che del responsabile di settore Paolo Reni, anche del fiduciario tecnico Fidal Sardegna, Pompilo Bargone, dei presidenti della Fidal Oristano e Sassari, Saverio Bisogni e Enrico Pinna, si è concluso con una gara di salto con l'asta che ha visto Giulia Marcello (Cus Cagliari) superare 3,20, i cadetti Nicola Sant'Andrea (Valeria) 2,40, Eleonora Meloni Selargius) 2,30, Letizia Cherchi (Ichnos) 2 metri.

 Più che soddisfatto quindi lo stesso Reni : “E' stato veramente un bel raduno con i ragazzi presenti che hanno seguito con grande interesse e impegno gli esercizi che gli venivano proposti. Penso che alcuni di loro possano esprimersi, tra non molto, a buoni livelli tecnici anche nelle prossime gare. Tutti gli atleti convocati erano presenti e mostrato, assieme ai loro tecnici, di apprezzare molto questo tipo di incontri tecnici”. 

02-08-2015
  • Portoscuso Corre. I Risultati...

Portoscuso Corre. I Risultati

Il Comitato Regionale della Fidalsardegna comunica i risultati relativi alla II° Ediz. della Portoscuso Corre, manifestazione di corsa su strada che si è svolta a Portoscuso sabato 1 agosto 2015. Alleghiamo i risultati delle gare.

31-07-2015
  • Richiesta Inserimento manifestazioni nel...

Richiesta Inserimento manifestazioni nel Calendario Nazionale. Comunicato Fidalsardegna

Comunicato Fidasardegna

Con l’occasione si informano le società organizzatrici che il prossimo Comitato Nazionale, che si riunirà il 25 settembre p.v., presenterà all’ordine del giorno l’approvazione di una serie di provvedimenti per la rivisitazione del progetto organizzativo delle manifestazioni “non stadia”, i cui temi principali riguardano la classificazione delle manifestazioni “non stadia” del calendario nazionale (corsa su strada, corsa campestre, corsa in montagna, trail running, ultradistanze, marcia su strada) secondo parametri di qualità agonistica e organizzativa, la revisione delle convenzioni con gli Enti di Promozione Sportiva sulla base delle nuove indicazioni CONI, i criteri di partecipazione dei tesserati Runcard ed EPS alle manifestazioni “non stadia”, le linee guida sulle certificazioni inerenti la tutela sanitaria dei partecipanti alle manifestazioni, il sistema di gestione dei risultati delle manifestazioni e la possibilità di attribuire benefit di merito agli organizzatori.

31-07-2015
  • Il Nuovo Statuto Federale – Nota del C...

Il Nuovo Statuto Federale – Nota del Comitato Regionale FIDAL.

La Giunta Nazionale del CONI, con Deliberazione N. 243 del 2 luglio 2015, ha deliberato l’approvazione ai fini sportivi, ai sensi dell’art. 7 comma 5 lett. I) dello Statuto del CONI , dello Statuto della FIDAL, Federazione Italiana di Atletica Leggera, deliberato dalla Assemblea Straordinaria  del 25 gennaio 2015.

 Lo Statuto è profondamente innovativo, particolarmente per le norme che regolano lo svolgimento delle Assemblee, ma è anche particolarmente indicativo per quanto riguarda il ruolo delle Società affiliate e per quanto concerne la titolarità e la competenza esclusiva e specifica per quanto riguarda  la  disciplina dell’attività di atletica leggera in Italia.

Le Società, regolarmente affiliate secondo i dettami dello Statuto e del Regolamento Organico, sono quindi la componente essenziale della Federazione,  e sono i Soci della FIDAL ( non clienti come taluno ha irritualmente sostenuto ) e ad esse è attribuito i diritto di voto nelle Assemblee che eleggono gli Organi di governo della Federazione a tutti i livelli.

Rappresentano quindi il riferimento statutario e normativo in quanto dalle decisioni delle Società, formalizzato democraticamente nelle Assemblee, discende l’organizzazione della attività di atletica leggera in Italia (art. 5.1).

La FIDAL è dotata di autonomia tecnica, organizzativa e di gestione sotto la vigilanza del CONI. E’ associazione di diritto privato a durata illimitata, ai sensi del D.Lgs. 242/99 e successive modificazioni, ed è l’unica riconosciuta a disciplinare l’attività di atletica leggera in Italia (art. 2.1).

E’ riconosciuta quale unico rappresentante in Italia della IAAF in campo nazionale ed internazionale per lo svolgimento di manifestazioni di atletica leggera. (art: 2.2)

Ai sensi dell’art. 1.2 c) autorizza e disciplina le manifestazioni di atletica leggera che si svolgono in Italia escludendo la partecipazione dei propri tesserati a manifestazioni agonistiche, comunque denominate, non autorizzate dalla FIDAL e che prevedono premi e  classifiche.

Le conseguenze di tale statuizione sono evidenti e gli Organi di Giustizia Sportiva, preposti alla valutazione della violazione delle norme statutarie e regolamentari, avranno il loro da fare .

Viene abolita la Conferenza dei Presidenti Regionali (art. 17 del vecchio statuto) ma i Presidenti Regionali sono componenti (in maggioranza numerica) del Comitato Nazionale, unitamente al Presidente ed al Vice Presidente e ai Consiglieri Federali, con importanti attribuzioni, tra le quali:

-          la promozione della attività giovanile e scolastica

-          l’organizzazione delle manifestazioni regionali e nazionali

-          la formazione dei quadri tecnici e dirigenziali

-          i rapporti con le realtà istituzionali e private presenti nel territorio

-          l’approvazione dei Regolamenti dei Campionati Federali

-          la modifica del Regolamento Organico con le maggioranze previste dallo stesso art. 19

 

La esposizione non è certo esaustiva ed in corso d’opera saranno fornite specifiche indicazioni connesse o collegata con l’attività  quotidiana.

29-07-2015
  • Portoscuso Corre. Aggiornamento degli At...

Portoscuso Corre. Aggiornamento degli Atleti iscritti

Il Comitato Regionale della Fidalsardegna pubblica l'elenco aggiornato  degli atleti iscritti a partecipare alla II" Ediz. della "Portoscuso Corre", manifestazione di corsa su strada  organizzata dalla Cooperativa Stella dei Mari,  ed in programma sabato 1 agosto a Portoscuso. Alleghiamo l'elenco aggiornato degli atleti iscritti.

28-07-2015
  • Portoscuso Corre. La presentazione di Gu...

Portoscuso Corre. La presentazione di Guido Lai

 Organizzata dalla Cooperativa Sociale “Stella dei Mari”, in collaborazione con la Fidalsardegna ed il patrocinio del Comune, si svolgerà sabato 1 agosto a Portoscuso la seconda edizione della “Portoscuso Corre” manifestazione di corsa su strada che già l’anno scorso ha richiamato un consistente numero di atleti, turisti e praticanti della corsa su strada. Portoscuso che con Carloforte e S.Antioco, rappresenta le “Città delle Tonnare”, un tempo molto rinomate per la pesca e la produzione in proprio del prodotto ittico per eccellenza, il Tonno, prodotto che veniva lavorato sott’olio ed esportato in Italia e nel mondo. Oggi il pescato del Tonno si è ridotto notevolmente e le tonnare sono diventate principalmente un richiamo per i turisti. Il Tonno, che un tempo era uno dei  prodotti trainanti delle economie di questi paesi, oggi a malapena  riesce  a soddisfare le esigenze locali ed in parte regionale. L'odierno abitato di Portoscuso nasce nel XVI secolo come insediamento di tonnarotti e pescatori sardi, ma anche siciliani e ponzesi, e corallai francesi . A seguito della costruzione di alcune tonnare nella zona, il piccolo borgo originario, composto da baracche abitate durante le stagioni di pesca, inizia a evolvere in paese. Il suo nome attuale viene dallo spagnolo Puerto Escuso, cioè nascosto a chi, proveniente dall'attuale strada di Seruci, non poteva vedere il paese risultante molto a valle allora coperto da dune di sabbia e dunque nascosto alla sua vista. Nel 1660 il paese venne assalito dai pirati barbareschi, la piccola chiesa parrocchiale dedicata a Santa Maria d'Itria fu depredata e fu sfregiato un quadro sacro tuttora custodito al suo interno. Inoltre alcuni suoi abitanti furono resi schiavi e trasportati, attraverso la zona attuale del campo sportivo comunale, presso i loro bastimenti in sosta laddove oggi si calano le reti della tonnara di Porto Paglia (da una delle traduzioni sarde della parola alga, "palla marina" che le correnti qui depositano in abbondanza creando una sorta di molo, da cui "Portu Palla", tradotto in italiano in "Porto Paglia"). Tale località oggi è nota col nome di "Su Campu Dolorosu" cioè la strada, la via del dolore. A ricordo di tale storico evento sono poste sul luogo, da anni, una croce e una lapide in memoria di quegli sventurati. Nel 1738 nella tonnara di Su Pranu (il "pianoro"), furono ospitate le numerose famiglie di profughi liguri provenienti da Tabarka  appena giunte in terra sarda in attesa che venisse completata la nuova cittadina di Carloforte, sull'isola di San Pietro, dove si sarebbero potute trasferire. I profughi tabarchini   furono mantenuti grazie ai contributi della curia vescovile di Iglesias e della corona del Re di Sardegna. Questo è solo un pezzo della storia di Portoscuso così come la presenta Wikipedia. Tornando alla gara diciamo subito che il “Deus ex machina” di questo evento è Lello Cogoni, Master 45 che dopo essere stato per 27 anni nell’Atletica Gonnesa di Mauro Lenzu e nell’Atletica Iglesias di Marco Salis, ha deciso di portare nella sua città, per la seconda volta, questa manifestazione di atletica che sarà anche il battesimo per la nuova società la “Marathon Portoscuso” che vedrà i suoi natali nel prossimo mese di settembre. Posso dire che Lello Cogoni, oltre che ad essere un Master con dei primati personali di tutto rispetto come il 14'48 nei 5000 e 29'34 nei 10000, sta facendo un grande lavoro nella sua città per l’atletica locale ed in particolare per l’atletica sarda. Lo dimostra la considerazione della Municipalità di Portoscuso che con il suo Sindaco Dott. Giorgio Alimonda, ha dato a Lello Cogoni, il patrocinio del suo Comune per la realizzazione dell’evento. Così come il Presidente della Cooperativa Sociale “Stella dei Mari” Cristian Masia che ha organizzato l’evento diventando anche lo sponsor ufficiale della manifestazione. Lo scorso anno tutta la popolazione di Portoscuso ha veramente partecipato in massa all’evento affollando il circuito di gara. Quest’anno la manifestazione  è attesa con maggior interesse come dimostrano i numerosissimi contatti che Lello Cogoni ha avuto in questa settimana. Sono previsti nomi importanti per l’atletica sarda e nazionale che saranno ufficializzati con la “Starting List” che pubblicheremmo nei prossimi giorni. Per quanto riguarda il circuito di gara, la manifestazione si svolgerà nell’Area Portuale. Sedi coinvolte: il porticiolo turistico ed il lungomare per uno sviluppo complessivo di mt. 700 da ripetere in base alle categorie in gara. Alle 16.30 è previsto  il ritrovo delle Giurie e Concorrenti mentre la prima gara partirà alle ore 18.00. Al termine della manifestazione agli atleti partecipanti delle categorie Junior, Promesse e Senior sarà offerta una cena all’aperto a base di prodotti vari, nella zona di “Su Planu”, (la vecchia tonnara). Quindi Sabato 1 agosto la città di Portoscuso accoglierà gli atleti ed accompagnatori per vivere una bella giornata di sport ma non come turisti……come ospiti.

27-07-2015
  • Cadette 80 metri: Kaddari brilla ad Oris...

Cadette 80 metri: Kaddari brilla ad Oristano, 10.06

(alefloris) Nello scorso weekend pista dedicata ai giovani ad Oristano (24 luglio) e al pentathlon lanci master a Sassari (25 luglio). Al “Nurra-Sinis” di Oristano brilla ancora la stella di Delia Kaddari (Tespiense Quartu) che negli 80 metri piani cadette fa fermare i cronometri sul personale di 10.06. Per la giovanissima atleta allenata da Fabrizio Fanni continua la marcia di avvicinamento alla migliore prestazione regionale (non ventosa ed elettrica) di 10.01 stabilita ad Arzana da Anastasia Angioi nel 2010. Nella stessa gara Chiara Fadda (Atl. Guspini) ha corso in un accettabile 10.77. Per il resto la manifestazione ha offerto i buoni riscontri cronometrici di Francesco Perinu (Runners Sassari) e Enrico Loche (Atl. Dolianova) sui 1000 metri cadetti (rispettivamente 2:47.11 e 2:48.64), il personale nel triplo di Alessia Farci (Atl. Valeria), 11,28 metri. Nelle altre gare da citare Aurora Marcia (Tespiense), 44.51 nei 300 piani cadette, Beatrice Porcu (Sulcis Carbonia), 50.87 nei 300 hs cadette, Federica Serra (Amatori Nuoro), 14.82 negli 80 hs cadette, Roberto Calia (Sulcis), 40.66 nei 300 piani cadetti, Alessandro Piras (Atl. Siurgus Donigala), 3:07.84 nei 1000 metri ragazzi. Invece a Sassari questi i campioni regionali di pentathlon lanci: SF50-55: Patrizia Spillo (San Giovanni) 3175 punti; SF60-65-70: Rosanna Serradimigni (Ichnos) 2552; SM35-45: Andrea Zobba (Cus Sassari) 2025; SM50-55: Flavio Casasola (San Giovanni) 2955; SM 60-65: Elio De Pillo (Amsicora) 2021; SM 70-75: Oscar Caiazza (Atl. Selargius) 2220. 

26-07-2015
  • Tricolori assoluti: si chiude col bronzo...

Tricolori assoluti: si chiude col bronzo di Meloni nell'alto.

(alefloris) Medaglia di bronzo anche per Eugenio Meloni (Cus Cagliari) ai tricolori assoluti che si sono conclusi questa sera a Torino. L’atleta cagliaritano, che studia a Bologna e si allena a Modena con Giuliano Corradi, tecnico nel giro della federazione e allenatore della Fratellanza Modena, ha raggiunto il risultato con tre soli salti validi, 2,05, 2,10 e 2,14, tutti alla prima prova. Poi ai 2,18, che gli sarebbero valsi il secondo gradino del podio, sono iniziati i guai: leggera distorsione tibiotarsica al primo tentativo, dolore acuto al secondo e rinuncia al terzo. Dopo il bronzo di Tallinn, agli europei under 23, si tratta di un risultato modesto dal punto di vista della misura (ricordiamo che a Tallinn Meloni aveva portato il primato sardo a 2,21 metri) ma importante dal punto di vista del piazzamento e ai campionati quello che conta è proprio il piazzamento. Elisa Pintus (Shardana) dopo la brillante qualificazione di ieri è stata dodicesima nella finale di getto del peso con due lanci a 11,63 metri e uno nullo. Quarto posto per Giacomo Tortu (Riccardi Milano) nei 200 metri corsi in finale in 21.42, dopo il 21.35 della batteria. Nella classifica finale di Coppa Italia 19* posto per il Cus Cagliari e 64° per l'Associazione Sportiva Shardana Sassari tra le donne, 38° per il Cus Cagliari e 88° per la Delogu Nuoro tra gli uomini.

26-07-2015
  • Fluminimaggiore e Aglientu. I Risultati...

Fluminimaggiore e Aglientu. I Risultati

Il Comitato Regionale della Fidalsardegna rende noto i risultati delle seguenti manifestazione di corsa su strada che si sono svolte il 26 luglio 2015 nella nostra isola ed in particolare:

- Fluminimaggiore - II° Ediz della "Fluminimaggiore Corre - Ciao Massimo" manifestazione di corsa su strada organizzata dall'Atletica Fluminimaggiore;

- Aglientu (Rena Majore): "Memorial Uccio Taras", manifestazione di corsa su strada organizzato dalla Fidalsardegna e la Fam. Taras.

Si allegano i risultati delle due manifestazioni

26-07-2015
  • Samassi e Sassari. I Risultati...

Samassi e Sassari. I Risultati

Il Comitato Regionale della Fidalsardegna comunica i risultati delle seguenti manifestazioni di Atletica Leggera che si sono svolte il giorno 25 luglio 2015 ed in particolare:

 Samassi: Memorial Giovani Val di Fiemme - XXVIII° Ediz. Trofeo Mariano Scano. Manifestazione di corsa su strada organizzata dall'US Acli Mariano Scano Samassi;

- Sassari: Campionati Regionali Individuali Pentathlon Lanci. Manifestazione  organizzata dall'ASC Atletica San Giovanni di Sassari. Alleghiamo i risultati delle due manifestazioni.

25-07-2015
  • Tricolori assoluti: Musso bronzo nel lun...

Tricolori assoluti: Musso bronzo nel lungo

(alefloris) Medaglia di bronzo nel salto in lungo per Antonmarco Musso (Atl. Oristano) e sesto posto nei 5000 metri per Claudia Pinna (Cus Cagliari) nella seconda giornata dei tricolori assoluti in corso al “Primo Nebiolo” di Torino. Il terzo posto dell’allievo di Francesco Garau è stato il risultato migliore della giornata. E anche, forse, inatteso, più che per il valore dell’atleta, per la sua scarsa dimestichezza col clima di gara. E invece Musso oggi non ha deluso. Al comando durante la prima serie di salti, grazie al 7,36 (+0,7) iniziale, l’atleta oristanese è gradualmente scivolato in quarta posizione nonostante il 7,49 (+0,8) al quinto salto. C’è voluto il 7,58 (+1,3) dell’ultima bella prova per acchiappare il podio a soli tre centimetri dal secondo posto e consacrarsi a livello nazionale dopo i bei risultati, purtroppo fino ad oggi rimasti estemporanei, degli ultimi anni. La gara è stata vinta da Filippo Randazzo con 7,76, secondo Camillo Kaboré, 7,61. Fuori dalla finale dopo i primi tre salti Elias Sagheddu (Delogu Nuoro), 6,88 metri. Intanto Claudia Pinna, campionessa italiana dei 10000 metri, sulla mezza distanza non è riuscita ad andare al di là del sesto posto nonostante il buon 16:35.80. Nella stessa prova al maschile ritiro per Mattia Scalas (Casone Noceto). Nelle altre gare riscatto dei lanciatori. Elisa Pintus (Shardana) si è qualificata per la finale del getto del peso (in programma domani alle 20,00) grazie al 12,80 odierno (fuori Pamela Mannias, Cus Cagliari, 11,75) mentre Francesco Fedeli (Pol. Gonone Dorgali) è stato dodicesimo nella finale del lancio del disco scagliando l’attrezzo a 42,95 metri. In finale domani (19,30) vedremo anche Eugenio Meloni (Cus Cagliari) al quale nel salto in alto, stamattina, è bastato fermarsi a quota 2,09 per  accedere alla lotta per il podio. Non è andata altrettanto bene a Daniela Lai (Cus Cagliari) che nelle qualificazioni del triplo è balzata a 12,00 metri chiudendo al diciasettesimo posto, e neppure ai velocisti: Gianmarco Pira (Atl. Oristano)  è stato quinto in batteria nei 110 hs in 14.58 (-0,2), fuori al primo turno, così come Maria Aurora Salvagno (Aeronautica) e Alessandra Marceddu (Cus Cagliari), rispettivamente 12.02 (+0,3) e 12.17 (0,0) nei 100 metri piani. Solo batterie anche per Emanuela Baggiolini (Cus Cagliari), 1:00.98 nei 400 ostacoli. Chiusura di serata dedicata alle staffette con il Cus Cagliari in gara. Tra le donne Nadia Neri, Daniela Lai, Alessandra Marceddu e Giulia Marcello si sono classificate al decimo posto in 48.32 mentre Daniele Desogus, Federico Aru, Mattia Piredda e Marco Muscas sono stati quattordicesimi in 42.42. Un pizzico di Sardegna anche nella Cento Torri Pavia (settimi in 41.82), con l’oristanese Luca Lai

25-07-2015
  • Oristano. Manifestazione Regionale su Pi...

Oristano. Manifestazione Regionale su Pista. I Risultati

Il Comitato Regionale della Fidalsardegna pubblica i risultati delle gare relativi alla Manifestazione Regionale di Atletica Leggera su Pista che si è svolta il 24 luglio 2015 allo Stadio Nurra-Sinis di Oristano. Si allegano i risultati.

24-07-2015
  • Tricolori assoluti: Agrusti settimo nell...

Tricolori assoluti: Agrusti settimo nella marcia

(alefloris) Settimo posto per Andrea Agrusti (I Guerrieri del Pavone) nei 10 chilometri di marcia su strada. E’ questo l’acuto degli atleti sardi alla prima giornata dei campionati italiani individuali assoluti in corso allo stadio “Primo Nebiolo” di Torino a dintorni. Agrusti, al rientro da un lungo infortunio, ha coperto la distanza in 44:04, solo dieci secondi in più del suo personale firmato a Podebrady l’anno scorso. Nella stessa gara al femminile ritiro per Serena Pruner (Amsicora). Per il resto la giornata ha offerto i lanci sottomisura di Elisa Pintus (Shardana) e Francesco Fedeli (Pol. Gonone Dorgali). La Pintus, impegnata nella pedana di lancio del disco, è rimasta di più di dieci metri al di sotto dei suoi limiti personali e stagionali scagliando l’attrezzo a 29,29 metri (29,24 l’altro suo lancio valido). Decisamente meglio Elena Calzeroni (Cus Cagliari) col suo 37,35 metri. Fedeli ha invece gettato il peso a 13,73 metri. Per tutti e tre c’è stata l’esclusione dal turno di finale. Spostata a domani la finale diretta del salto in lungo che vede in gara solo dodici atleti tra i quali i due sardi Antonmarco Musso (Atl. Oristano) e Elias Sagheddu (Delogu Nuoro). In questa gara forfait di Andrea Pianti (Sardasport Porto Torres). Perdono un turno anche 100 metri femminili (in pista Alessandra Marceddu, del Cus Cagliari, e l’algherese Maria Aurora Salvagno, dell’Aeronautica) e 110 hs maschili (con in gara il primatista isolano Gianmarco Pira, Atletica Oristano). Di queste due gare, originariamente previste per oggi, assisteremo direttamente domani sera sia alle batterie che alle finali (in entrambe le prove si qualificano per la finale i primi due delle tre batterie in programma più i due migliori tempi). Domani mattina in gara anche Eugenio Meloni (Cus Cagliari) che dovrà guadagnarsi la finale in programma domenica sera. Ammessi (non si capisce bene perché mai questo strappo ai regolamenti di ogni disciplina sportiva), Fassinotti e Tamberi direttamente alla finale, tutti gli altri si giocano la finale a quota 2,16. Sempre domani saranno in gara di nuovo Elisa Pintus con Pamela Mannias (Cus Cagliari) nel getto del peso, Claudia Pinna (Cus Cagliari) e Mattia Scalas (Casone Noceto) nei 5000 metri, e le staffette 4x100 maschile e femminile del Cus Cagliari

Accesso Area Riservata
  • Area Riservata Società
  • Area Riservata Atleti
FidalSardegna © 2015