FidalSardegna 2015
  • Ultime Notizie
  • Pillole
  • Il Nuovo Statuto Federale – Nota del Comitato Regionale FIDAL.

31-07-2015 - Il Nuovo Statuto Federale – Nota del Comitato Regionale FIDAL.

La Giunta Nazionale del CONI, con Deliberazione N. 243 del 2 luglio 2015, ha deliberato l’approvazione ai fini sportivi, ai sensi dell’art. 7 comma 5 lett. I) dello Statuto del CONI , dello Statuto della FIDAL, Federazione Italiana di Atletica Leggera, deliberato dalla Assemblea Straordinaria  del 25 gennaio 2015.

 Lo Statuto è profondamente innovativo, particolarmente per le norme che regolano lo svolgimento delle Assemblee, ma è anche particolarmente indicativo per quanto riguarda il ruolo delle Società affiliate e per quanto concerne la titolarità e la competenza esclusiva e specifica per quanto riguarda  la  disciplina dell’attività di atletica leggera in Italia.

Le Società, regolarmente affiliate secondo i dettami dello Statuto e del Regolamento Organico, sono quindi la componente essenziale della Federazione,  e sono i Soci della FIDAL ( non clienti come taluno ha irritualmente sostenuto ) e ad esse è attribuito i diritto di voto nelle Assemblee che eleggono gli Organi di governo della Federazione a tutti i livelli.

Rappresentano quindi il riferimento statutario e normativo in quanto dalle decisioni delle Società, formalizzato democraticamente nelle Assemblee, discende l’organizzazione della attività di atletica leggera in Italia (art. 5.1).

La FIDAL è dotata di autonomia tecnica, organizzativa e di gestione sotto la vigilanza del CONI. E’ associazione di diritto privato a durata illimitata, ai sensi del D.Lgs. 242/99 e successive modificazioni, ed è l’unica riconosciuta a disciplinare l’attività di atletica leggera in Italia (art. 2.1).

E’ riconosciuta quale unico rappresentante in Italia della IAAF in campo nazionale ed internazionale per lo svolgimento di manifestazioni di atletica leggera. (art: 2.2)

Ai sensi dell’art. 1.2 c) autorizza e disciplina le manifestazioni di atletica leggera che si svolgono in Italia escludendo la partecipazione dei propri tesserati a manifestazioni agonistiche, comunque denominate, non autorizzate dalla FIDAL e che prevedono premi e  classifiche.

Le conseguenze di tale statuizione sono evidenti e gli Organi di Giustizia Sportiva, preposti alla valutazione della violazione delle norme statutarie e regolamentari, avranno il loro da fare .

Viene abolita la Conferenza dei Presidenti Regionali (art. 17 del vecchio statuto) ma i Presidenti Regionali sono componenti (in maggioranza numerica) del Comitato Nazionale, unitamente al Presidente ed al Vice Presidente e ai Consiglieri Federali, con importanti attribuzioni, tra le quali:

-          la promozione della attività giovanile e scolastica

-          l’organizzazione delle manifestazioni regionali e nazionali

-          la formazione dei quadri tecnici e dirigenziali

-          i rapporti con le realtà istituzionali e private presenti nel territorio

-          l’approvazione dei Regolamenti dei Campionati Federali

-          la modifica del Regolamento Organico con le maggioranze previste dallo stesso art. 19

 

La esposizione non è certo esaustiva ed in corso d’opera saranno fornite specifiche indicazioni connesse o collegata con l’attività  quotidiana.

24-07-2015
  • Tricolori assoluti: Agrusti settimo nell...

Tricolori assoluti: Agrusti settimo nella marcia

(alefloris) Settimo posto per Andrea Agrusti (I Guerrieri del Pavone) nei 10 chilometri di marcia su strada. E’ questo l’acuto degli atleti sardi alla prima giornata dei campionati italiani individuali assoluti in corso allo stadio “Primo Nebiolo” di Torino a dintorni. Agrusti, al rientro da un lungo infortunio, ha coperto la distanza in 44:04, solo dieci secondi in più del suo personale firmato a Podebrady l’anno scorso. Nella stessa gara al femminile ritiro per Serena Pruner (Amsicora). Per il resto la giornata ha offerto i lanci sottomisura di Elisa Pintus (Shardana) e Francesco Fedeli (Pol. Gonone Dorgali). La Pintus, impegnata nella pedana di lancio del disco, è rimasta di più di dieci metri al di sotto dei suoi limiti personali e stagionali scagliando l’attrezzo a 29,29 metri (29,24 l’altro suo lancio valido). Decisamente meglio Elena Calzeroni (Cus Cagliari) col suo 37,35 metri. Fedeli ha invece gettato il peso a 13,73 metri. Per tutti e tre c’è stata l’esclusione dal turno di finale. Spostata a domani la finale diretta del salto in lungo che vede in gara solo dodici atleti tra i quali i due sardi Antonmarco Musso (Atl. Oristano) e Elias Sagheddu (Delogu Nuoro). In questa gara forfait di Andrea Pianti (Sardasport Porto Torres). Perdono un turno anche 100 metri femminili (in pista Alessandra Marceddu, del Cus Cagliari, e l’algherese Maria Aurora Salvagno, dell’Aeronautica) e 110 hs maschili (con in gara il primatista isolano Gianmarco Pira, Atletica Oristano). Di queste due gare, originariamente previste per oggi, assisteremo direttamente domani sera sia alle batterie che alle finali (in entrambe le prove si qualificano per la finale i primi due delle tre batterie in programma più i due migliori tempi). Domani mattina in gara anche Eugenio Meloni (Cus Cagliari) che dovrà guadagnarsi la finale in programma domenica sera. Ammessi (non si capisce bene perché mai questo strappo ai regolamenti di ogni disciplina sportiva), Fassinotti e Tamberi direttamente alla finale, tutti gli altri si giocano la finale a quota 2,16. Sempre domani saranno in gara di nuovo Elisa Pintus con Pamela Mannias (Cus Cagliari) nel getto del peso, Claudia Pinna (Cus Cagliari) e Mattia Scalas (Casone Noceto) nei 5000 metri, e le staffette 4x100 maschile e femminile del Cus Cagliari

24-07-2015
  • Sassari - Campionati Reg. di Pentathlon ...

Sassari - Campionati Reg. di Pentathlon Lanci. Gli Atleti iscritti.

Il Comitato Regonale della Fidalsardegna pubblica l'elenco degli atleti iscritti a partecipare al Campionato Regionale di Pentathlon Lanci organizzato dall'Atletica San Giovanni ed in programma allo Stadio dei Pini di Sassari Sabato 25 luglio. Si allegano gli iscritti

23-07-2015
  • Samassi e Fluminimaggiore. Gli Atleti is...

Samassi e Fluminimaggiore. Gli Atleti iscritti.

Il Comitato Regionale della Fidalsardegna comunica gli elenchi degli atleti iscriti a partecipare alle seguenti manifestazioni di Corsa su strada in programma questo fine settimana nella nostra Isola ed in particolare:

- Samassi Sabato 25 luglio. Memorial Giovani Val di Fiemme - 28° Trofeo Mariano Scano, manifestazione Organizzata dall'US Acli Mariano Scano Samassi;

- Fluminimaggiore Domenica 26 Luglio. II° Ediz. della "Fluminimaggiore Corre - Ciao Massimo", manifestazione Organizzata dall'Atletica Fluminimaggiore. Alleghiamo gli elenchi degli atleti iscritti distinti per manifestazione.

23-07-2015
  • Oristano - Manifestazione su Pista. Gli ...

Oristano - Manifestazione su Pista. Gli Atleti Iscritti.

Il Comitato Regionale della Fidalsardegna comunica l'elenco degli atleti iscritti a partecipare alla Manifestazione Regionale su Pista in programma allo Stadio Nurra-Sinis di Oristano Venerdì 24 Luglio. Si allegano gli elenchi degli atleti iscritti.

23-07-2015
  • A Rena Majore si corre per Uccio Taras....

A Rena Majore si corre per Uccio Taras.

(guidolai) - Domenica 26 luglio l’atletica sarda  si riunirà a “Rena Majore”, notissima località turistica vicino ad Aglientu, per correre e ricordare Uccio Taras, dirigente scomparso diversi anni fa e definito dal Presidente della Fidalsardegna Sergio Lai, uno dei più grandi dirigenti “Teresini” che con il suo impegno e la sua passione ha sviluppato e promosso l’Atletica Leggera a Santa Teresa di Gallura. Si vuole ricordare quel periodo dove le sue iniziative atletiche e le  intuizioni organizzative di Uccio Taras, contribuirono a richiamare  tanti giovani locali con la passione della corsa. Giovani che lui seguì e preparò personalmente e che, malgrado la carenza di strutture atletiche, si affermarono sia in campo provinciale che regionale. Tra i nomi noti Stefania Ricciu, Maria Nunzia Molino e Laura Cicerone. Ma anche Antonio Taras, figlio d’arte, che comunque ottenne delle buone affermazioni atletiche in ambito regionale. Uccio Taras ha portato l’atletica che “conta” nelle strade di S.Teresa di Gallura, organizzando manifestazioni di corsa su strada con  atleti di spessore Nazionale ed Internazionale seguendo il filo logico organizzativo proprio del grande Primo Nebiolo, padre riconosciuto della formula del “Meeting” portando i “nomi che contano” a contatto con un pubblico curioso di vedere i grandi campioni all’opera. Questa formula ebbe  un notevole successo nella nostra regione con il Meeting Terra Sarda e su diverse manifestazioni su strada organizzate da Uccio Taras che suscitarono notevole interesse  tra i residenti Teresini. Ma in particolare, questa fomula, coinvolse nella gara non competitiva  tantissimi ospiti residenti nelle strutture turistiche locali che, richiamati dall’evento, videro nelle manifestazioni su strada, un momento di aggregazione, di divertimento e di sano agonismo nonchè la possibilità di vivere una esperienza atletica a contatto con i grandi campioni dell’Atletica nazionale e mondiale. Il grande interesse suscitato dalle iniziative di Uccio Taras contribui a far si che  l’atletica “Teresina” ottennesse la giusta considerazione in seno alle istituzioni locali. In particolare  la società da lui fondata insieme a Marco Muzzu ed altri appassionati ottenne come” benefit” che nella piana di Buoncamino, a circondare il campo di calcio, venisse  creata una bellissima pista di atletica con annesse infrastrutture per  lo svolgimento delle attività atletiche.  Un grande lavoro compiuto da un grande uomo a capo di un grande Team. Ed è per questo suo grande impegno a favore dell’atletica e per mantenere sempre vivo il suo ricordo che la moglie Antonella, i figli Stefania, Antonio, Giovanni e Luciano ne ricordano la sua memoria organizzando, ogni 26 luglio, questa manifestazione di atletica che vuol richiamare tanti atleti ed appassionati  con il solo scopo di celebrare, su un circuito di 1000 metri (da ripetere in base al programma riferito alle categorie in gara)  questo Memorial  che vedrà alle ore 1830 in Rena Majore – Ristorante “S’Historia” il ritrovo delle giurie e dei concorrenti e dove funzionerà la segreteria di gara appositamente allestita. Al termine della manifestazione la famiglia Taras è lieta di invitare gli atleti partecipanti e gli accompagnatori ad un Ricco Buffet che sarà allestito presso la Piazzetta antistante il ristorante “S’Historia. Quindi  domenica 26 luglio a Rena Majore – Comune di Aglientu - ci saranno almeno tre buoni elementi i per vivere una fantastica giornata: Mare, Sport e buona cucina. Sei invitato a vivere una giornata non da turista ma da ospite e da protagonista.

23-07-2015
  • Da domani tricolori assoluti a Torino...

Da domani tricolori assoluti a Torino

(alefloris) Sarà Claudia Pinna (Cus Cagliari), campionessa italiana dei 10000 metri, l’ideale capitana della formazione sarda in gara da domani a domenica allo stadio “Primo Nebiolo” di Torino ai campionati italiani individuali assoluti di atletica leggera. Già domani saranno parecchi gli atleti targati quattro mori che prenderanno parte alla giornata inaugurale dei tricolori. Dal pomeriggio vedremo in pista Gianmarco Pira (Atl. Oristano) nelle batterie dei 110 hs, Alessandra Marceddu (Cus Cagliari) nelle batterie dei 100 metri, Andrea Agrusti (I Guerrieri del Pavone) e Serena Pruner (Amsicora), nei 10 chilometri di marcia su strada, Elisa Pintus (Shardana) nel turno di qualificazione del lancio del disco, e Francesco Fedeli (Gonone Dorgali) nel getto del peso (Fedeli sarà poi in gara anche nel lancio del disco), per chiudere con ben tre atleti nella pedana del salto in lungo: Antonmarco Musso (Atl. Oristano), Elias Sagheddu (Delogu) e Andrea Pianti (Asd Porto Torres). Sabato, poi, oltre a Claudia Pinna, che sarà in gara nei 5000 metri in tarda serata, Daniela Lai (Cus Cagliari) prenderà parte ai salti di qualificazione del salto triplo, Eugenio Meloni (Cus Cagliari) a quelli del salto in alto (più che altro una formalità in vista della finale in programma domenica pomeriggio), mentre Elisa Pintus (Shardana) e Pamela Mannias (Cus Cagliari) saranno impegnate nelle qualificazioni del getto del peso. Chiuderanno la serata le due staffette 4x100, maschile e femminile, del Cus Cagliari. Nel link a destra in basso il programma orario della manifestazione.

Questi tutti gli atleti sardi in gara con i rispettivi accrediti:

C.U.S. CAGLIARI             
BAGGIOLINI Emanuela 400 Hs 1:01.18
CALZERONI Elena Disco 41.19
LAI Daniela Salto triplo 12.62
MANNIAS Pamela Peso               12.62
MARCEDDU Alessandra 100 metri 12.02
MELONI Eugenio Salto in alto 2.21
PINNA Claudia 5000 metri 16:38.55
Staffetta 4x100 DONNE (LAI Daniela, MARCEDDU Alessandra, MARCELLO Giulia             , NERI Nadia)
Staffetta 4x100 UOMINI (ARU Federico, DESOGUS Daniele, MUSCAS Marco Dario, PIREDDA Mattia)

S G AMSICORA
PRUNER Serena Marcia strada Km 10 23:15.34

AS DELOGU NUORO
SAGHEDDU Elias Salto in lungo 7.34

POL GONONE DORGALI              
FEDELI Francesco Disco 46.38
FEDELI Francesco Peso 15.07

SS ATL ORISTANO
MUSSO Antonmarco Salto in lungo 7.66
PIRA Gianmarco 110 Hs 14.39

I GUERRIERI DEL PAVONE
AGRUSTI Andrea (I) Marcia strada Km 10 4h09:11

SHARDANA ASSOCIAZIONE SPORTIVA
PINTUS Elisa Francesca Peso 13.68
PINTUS Elisa Francesca Disco 41.30

ASD SARDASPORT
PIANTI Andrea Salto in lungo 7.30

23-07-2015
  • Precisazioni alla nota di Giuseppe Spane...

Precisazioni alla nota di Giuseppe Spanedda.

Improvvisati esegeti o incapaci glossatori hanno interpretato quanto da me scritto come una dichiarazione di dimissioni dall’incarico di Responsabile del Settore Master, che mi è stato attribuito nel 2012, con un impegno che viene da lontano considerato  che avevo lungamente ricoperto tale incarico anche in epoche precedenti,  durante le quali si erano svolti  il Campionato Amatori di maratonina (Villasimius 1986),i Campionati Italiani ed Internzaionali Master (Cagliari 1987) e i Campionati Italiani Master di Società (Cagliari 1990).

         Nella stesura della nota e della conclusione in calce alla stessa credevo di aver utilizzato un linguaggio chiaro e comprensibile, che non lasciava spazio ad interpretazioni malevole o interessate o anche solo superficiali.

         Debbo invece constatare come qualcuno abbia interpretato quanto da me scritto attribuendomi una volontà ed una intenzione non corrispondente né alla lettera né al senso delle mie affermazioni.

         Forse si è voluto intendere quanto da me affermato orientando l’interpretazione verso un proprio desiderio piuttosto che riportare la mia volontà espressa.

         Il paradigma etico e professionale che mi sono dato  mi indurrebbe a dare le dimissioni da un incarico a tempo determinato, volontariamente accettato, solo in presenza di profondi dissensi con l’Organismo che me lo ha conferito o qualora mi ritrovassi nella condizione fisica o mentale di non poter assolvere compiutamente l’impegno.

         Poiché tali condizioni non sussistono confermo quanto   scritto in precedenza e cioè il mio proposito di rimettere, in occasione del prossimo Consiglio Regionale Fidal, il mandato a suo tempo ricevuto nella disponibilità di chi me lo ha conferito.

         In tale circostanza esporrò le motivazioni non viscerali della mia decisone ed avanzerò una proposta sui cui contenuti, per rispetto alla istituzione, non anticiperò alcunché, così come non ho neppure fatto in occasione della precedente nota.

         Dico già abbastanza cose senza che nessuno si senta obbligato ad attribuirmene altre o ad interpretare distorsivamente il mio pensiero.

22-07-2015
  • Sassari Raduno Salti. Comunicato Fidalsa...

Sassari Raduno Salti. Comunicato Fidalsardegna

Il responsabile del settore salti Paolo Reni comunica che alla gara del salto con l’asta prevista all'interno del Raduno del Settore Salti, che si terrà mercoledì 29 p.v. a Sassari, possono partecipare gli atleti dalle categorie cadetti/e-allievi/e-junior-promesse-senior maschile e femminile
21-07-2015
  • Campionati Regionali Master di Pentathlo...

Campionati Regionali Master di Pentathlon Lanci : Estensione. Comunicato Fidalsardegna

Il Comitato Regionale della Fidalsardegna comunica che In occasione della manifestazione programmata a Sassari per il 25 luglio, non avendo previsto la specialità a Cagliari durante i Campionati Regionali Individuali Master per motivi di sicurezza, alla stessa è abbinato il Campionato Regionale Master di lancio del martello con maniglia corta. Trattasi di nuova manifestazione e non di prosecuzione o estensione della citata manifestazione. La partecipazione alla gara è  sottoposta alle seguenti tassative disposizioni:

1)      gli atleti partecipanti alla gara di pentathlon lanci  avranno a disposizione per il lancio del martello con maniglia corta solo tre prove e sul risultato di tali tre prove sarà compilata la classifica finale; infatti, come disposto dall’art. 1.1.1 delle norme per attività master nelle giornate del pentathlon non possono prendere parte ad altre gare;

2)     gli atleti che pur non partecipando alla gara di pentathlon lanci vorranno prendere parte alla gara di lancio del martello con maniglia corta potranno farlo pagando la somma di euro, 1,50 e specificando al momento dell’iscrizione che intendono partecipare esclusivamente a tale gara. Non è prevista alcuna partecipazione di atleti a singole gare e la mancata presenza ad  una gara sarà considerata come rinuncia a continuare le prove.

21-07-2015
  • Campionati Regionali Individuali Master....

Campionati Regionali Individuali Master. La nota di Giuseppe Spanedda

(Giuseppe Spanedda - Responsabile settore Master Fidalsardegna) - Una ordinata e tranquilla edizione dei campionati master, in una efficientissima cornice rappresentata dallo Stadio di Atletica di Cagliari,  ha fatto registrare un finale di manifestazione che  ha sorpreso e creato disagio  in chi ha creduto e crede  nei valori dello sport e in chi è convinto che il mondo dei master, per esperienza e competenze maturate, sia il naturale depositario di tali valori.

La mancata partecipazione alla cerimonia di premiazione, momento unificante della competizione che accomuna tutti i partecipanti, vinti (pochi) e vincitori (molti) rappresenta un atto di grave dissenso che, al di là dei possibili risvolti disciplinari,   non ha alcuna giustificazione.

Le competenze in termini di gestione delle competizioni sono riservate al delegato tecnico, al direttore di riunione, al primo giudice di pedana o all’arbitro delle corse e al giudice (o alla giuria) d’appello, tutti soggetti statutariamente indipendenti da organismi esterni. Al di fuori di questi soggetti, ai quali ci si deve rivolgere nelle modalità previste dai regolamenti tecnico e federale,  non esistono sedi di discussione e di contestazione ed è privo di qualunque valore non solo giuridico ma anche morale il chiedere ad alta voce di prendere visione del regolamento della competizione  posto che con la iscrizione le società e per esse gli atleti dichiarano di conoscerlo e di accettarlo.

Il regolamento di ogni competizione è pubblicato ed ha valore legale; un esame attento dello stesso, da effettuare prima dell’inizio delle competizioni, avrebbe consentito di evitare  azioni tanto eclatanti quanto ingiustificate.         

Analogamente lo spostamento dell’orario di inizio di ogni specifica gara, tempestivamente comunicato, non può rappresentare motivo di doglianza, soprattutto laddove, come nella circostanza, sia stato adottato per consentire agli atleti le migliori condizioni di partecipazione. La composizione delle serie, nelle quali è stata divisa la gara dei metri 5.000 (per inciso le serie non si possono svolgere in contemporanea ed è necessario completare e classificare la  prima onde  dare inizio alla successiva; calcolare il ritardo sull’orario schedulare della prima serie  è da sprovveduti o da operatori in malafede), è dettata ed imposta del regolamento. Chi non ha tempi di accredito validi, conseguiti cioè nell’anno (o il altro periodo preventivamente stabilito) in gare Fidal, è da considerarsi senza tempo, anche se detentore del record del mondo, e correrà nella serie peggiore. Ciò può non piacere, ma è e resterà cosi.

Un’ultima nota. I regolamenti delle manifestazioni debbono prevedere i premi da assegnare agli atleti e le modalità per la consegna degli stessi. Ove non siano previste premiazioni le stesse non sono obbligatorie. In occasione degli indoor master  di Iglesias il Regolamento della competizione non prevedeva la consegna delle medaglie, ma una successiva richiesta ha indotto il responsabile del settore master  a richiedere al Comitato Regionale di volerle egualmente predisporre , informando nel contempo le società che le stesse medaglie sarebbero state consegnate in occasione dei campionati regionali master outdoor. Ora così è avvenuto come possono testimoniare i responsabili delle società e gli stessi atleti interessati.

Debbo, e me ne dispiace, concludere questa nota con la proposizione di rimettere in occasione del  prossimo Consiglio  Regionale FIDAL il mio mandato di Responsabile Master nella impossibilità di condividere posizioni e atteggiamenti in netto contrasto con la vigente normativa, con la mia lunga esperienza nel settore,il mio entusiasmo,  la mia cultura non solo sportiva  e le mie convinzioni.

21-07-2015
  • Raduni estivi Settore Lanci e Settore Sa...

Raduni estivi Settore Lanci e Settore Salti

Il Comitato Regionale della FidalSardegna promuove ed organizza i Raduni Tecnici Estivi riservati agli Atleti/e di interesse regionale per le categorie Cadetti e Cadette, in preparazione dei Campionati Italiani Individuali e per Regioni su Pista Cadetti"   in programma sabato 10 e domenica 11 ottobre 2015 a Sulmona (AQ). I Raduni si terranno: per il settore Salti, nella sede di Sassari - Stadio dei Pini - Mercoledì 29 Luglio con la partecipazione della recente "Medaglia di Bronzo agli Europei" Eugenio Meloni; Per il settore Lanci ad Oristano - Stadio Nurra-Sinis Lunedì 27 Luglio e Giovedì 30 Luglio con la presenza del Tecnico Specialista Prof.ssa. Helga Spiga che seguirà le sedute di allenamento. Si allegano gli elenchi con gli atleti convocati e gli orari e le modalità di svolgimento dei raduni tecnici.

19-07-2015
  • Campionati sardi master: seconda giornat...

Campionati sardi master: seconda giornata dedicata ai ... bis

(alefloris) Mattinata (calda, caldissima!!!) di conferme allo Stadio dell’Atletica di Cagliari per la seconda giornata dei campionati regionali individuali master. Giovanni Pau (Sulcis Carbonia) e Monica Dessì (Shardana Sassari) hanno concesso il bis nei 200 metri dopo il successo di ieri sulla distanza breve. Bis anche per Gian Luca Derosas (Atl. Olbia), che dopo i 400 metri di ieri oggi si è aggiudicato in bella solitudine il doppio giro di pista. A Roberta Ferru (Cagliari Atletica Leggera) sono andati invece gli 800 metri al femminile mentre Marco Corrias (Atl. Oristano) si è aggiudicato l’unica gara con ostacoli (i 400) disputata in questa edizione dei campionati. Bella sfida nel salto in lungo maschile tra Roberto Cuccu (Atl. Iglesias), un passato nel calcio e un presente nell’atletica, e Antonello Monsù (Ichnos Sassari). Nei lanci bene le solite Silvana Vecchiattini (Ichnos), Rosanna Serradimigni (Ichnos) e Patrizia Spillo (San Giovanni) e oggi bis per Flavio Casasola (San Giovanni) nel disco. Naturalmente non potevano mancare le conferme per i “vecchietti” terribili dell’Atletica Selargius, Gino Mereu, nel lungo, e Mario Soru, nei 200. Tutti i risultati nel link in basso a destra.

18-07-2015
  • Regionali individuali master: commento e...

Regionali individuali master: commento e risultati

(alefloris) Ricca presenza di campioni italiani e mondiali oggi a Cagliari per la prima giornata dei campionati sardi individuali master. Nei 100 metri vittorie secondo pronostico per Giovanni Pau (Sulcis Carbonia, SM40) e Monica Dessì (Shardana, SF50). Pau si è imposto in 11.38 (vento -1,5) nella serie che ha visto il titolo di categoria andare a Pietro Logli (Shardana, SM55), 12.96. La Dessì si è aggiudicata la gara in 13.94 (-0,3). Nei 400 metri successo per Gian Luca Derosas (Atl. Olbia, SM35) in 54.38. Nella seconda serie bene Mario Soru (Atl. Selargius, SM60), 1:00.36. Nei 1500 metri Gabriele Mureddu (Atl. Legg. Porto Torres, SM35) è stato primo al traguardo in 4:28.85 precedendo Andrea Culeddu (Cagliari Atletica Leggera, SM40), 3:34.96. Nei 5000 successo per Giuseppe Cocco (Cagliari Atletica Leggera, SM40), 16:31.22. Lanci alla San Giovanni: nel peso primo Marco Giacomini (SM55) con 13, 70 metri, nel martello Flavio Casasola (SM50), 34,66. Tra le donne Maria Domenica Manchia (Runners Oschiri, SF40) si è imposta nei 5000 metri su Roberta Ferru (Cagliari Atletica Leggera, SF45). Per loro 18:55.18 e 19:13.28. Nel salto in lungo titolo a Daniela Lai (Cus Cagliari, SF35), con 5,26 metri, mentre nei lanci solito dominio delle sassaresi con Silvana Vecchiattini (Ichnos, SF55) prima nel peso (9,94), e Dolores Donati (San Giovanni, SF55) prima nel giavellotto (23,04). 

18-07-2015
  • Terralba Urban Night Run. I risultati...

Terralba Urban Night Run. I risultati

Il Comitato Regionale della Fidalsardegna comunica i risultati delle gare relative alla I° Ediz. della Terralba Urban Night Run- 1° Trofeo Velludu, manifestazione di corsa su strada organizzato dall'Atletica Amatori Terralba che si è svolta il giorno 18 Luglio a Terralba. Pubblichiamo i risultati delle gare.

17-07-2015
  • Cagliari - Campionati Regionali Individu...

Cagliari - Campionati Regionali Individuali Master. Modifica orario Programma di gara.

Il Comitato Regionale della Fidalsardegna comunica che sono stati variati gli orari delle gare relative ai  Campionati Regionali Individuali Master in programma a Cagliari il giorno 18 e 19 luglio. Si allega il programma aggiornato della manifestazione.

17-07-2015
  • Regionali individuali master: gli iscrit...

Regionali individuali master: gli iscritti

Pubblichiamo in allegato l'elenco degli iscritti ai campionati regionali individuali master in prtogramma domani e domenica a Cagliari.

17-07-2015
  • Superpremio 2015. Le Classifiche aggiorn...

Superpremio 2015. Le Classifiche aggiornate alla gara 12.

Il Comitato Regionale della FidalSardegna, pubblica le classifiche provvisorie del Super Premio 2015 aggiornate alla 12° manifestazione (Sassari). Restiamo sempre a disposizioni di Atleti/e e Società per continuare a dare chiarimenti e/o delucidazioni in merito al calcolo dei punteggi. Vi invitiamo, inoltre, a segnalare eventuali errori con tempestività.
17-07-2015
  • Sassari - Trofeo Studium et Stadium. I R...

Sassari - Trofeo Studium et Stadium. I Risultati

Il Comitato Regionale della Fidalsardegna rende noto i risultati delle gare relative alla XVII° Ediz del Trofeo Studium et Stadium - Memorial Francesco Bronzini, gara XII del Superpremio 2015, che si sono svolte allo stadio dei Pini di Sassari mercoledì 15 luglio us. Si allegano i risultati delle gare.

17-07-2015
  • Terralba - Urban Night Run. Gli Atleti I...

Terralba - Urban Night Run. Gli Atleti Iscritti.

Il Comita Regionale della Fidalsardegna comunica l'elenco degli atleti iscritti a partecipare alla 1° edizione della “TERRALBA URBAN NIGHT RUN”, 1° TROFEO VELLUDU, manifestazione di corsa su strada in notturna su percorso cittadino e gara non competitiva organizzata dall'ASD Atletica Amatori Terralba in programma a Terralba Sabato 18 luglio. Si allega l'elenco degli iscritti.

16-07-2015
  • Fluminimaggiore – Si corre tra la cult...

Fluminimaggiore – Si corre tra la cultura e la storia ricordando Massimo Pusceddu.

II° Ediz. della "Fluminimaggiore Corre - Ciao Massimo". Manifestazione Regionale di corsa su strada. Fluminimaggiore 26 luglio 2015.

(guidolai) - Si stima intorno al 1704 la nascita del paese di Fluminimaggiore anno in cui il visconte Ignazio Asquer e sua moglie Eleonora Gessa concessero con il famoso atto di “vassallaggio”  a tre terralbesi Pietro Angelo Serpi, Francesco Pinna e Pietro Maccioni, l’autorizzazione di ricostruire il villaggio Flumini Major. Collocato nella valle del rio Mannu, che scorre dentro il paese, Fluminimaggiore nasce come borgata agricola, ma verso la fine dell'Ottocento fu riconvertito in centro minerario al servizio dell'attività estrattiva delle montagne dell'Iglesiente. Il territorio del paese si estende dal mare con la bellissima spiaggia di Portixeddu e il promontorio di Capo Pecora, alla montagna, raggiungendo i 1.236 m di Perda de sa Mesa. La struttura nuragica del Tempio di Antas situato a 9 km dal paese in un valletta isolata in cui scorre l'omonimo fiume, rappresenta il passato nuragico. Nato come santuario nuragico, con probabile valenza funeraria, l'area conobbe una continuità di uso sino alla tarda epoca romana. La divinità onorata comparve con diversi nomi: come Sid, guerriero e cacciatore punico, come Babai, Dio locale di ascendenza nuragica, e infine come Sardus Pater in epoca romana. A 5 km dal paese è presente la spettacolare grotta di Su Mannau, articolata in due rami principali, all'interno della quale sono stati trovati materiali archeologici, in particolare lucerne votive dedicate a Tanit e al dio Taurus. All'interno del Museo Archeologico di Fluminimaggiore sono esposti reperti delle età prenuragica, nuragica, fenicio-punica, romana e medievale provenienti dai siti del territorio. Un altro museo etnografico di particolare interesse è ospitato all'interno del mulino ad acqua Liveri, risalente al '700 che conserva una raccolta di attrezzi della vita contadina e domestica di Fluminimaggiore. Il Museo Paleontologico, infine, espone una raccolta di fossili provenienti dal territorio e una ricostruzione dell'ambiente marino dell'era paleozoica. Le manifestazioni religiose di maggiore interesse sono la festa in onore di Sant'Antonio da Padova, il 13 giugno, e quella in onore di Sant'Antonio Abate, il 16 gennaio. Ed è in questo contesto storico/paesaggistico che l’ASD Atletica Fluminimaggiore ha organizzato per il 26 luglio la II° Ediz. della Fluminimaggiore Corre “Ciao Massimo”, manifestazione di corsa su strada che vuole anche ricordare  la figura di Massimo Pusceddu atleta nativo di Fluminimaggiore ed in forza all’Atletica Guspini scomparso il 28 novembre 2014 all’età di 45 anni. “La nostra è una società nuova” – dichiara il presidente Ignazio Pambira – “nata nel 2013 ha recentemente ridotto il suo Consiglio Direttivo da 7 a 4 unità. Sono miei compagni di “viaggio” Valentina Cau, Assuntina Congia, Mariano Frongia ai quali và il mio ringraziamento per il grande lavoro ed il supporto costante dato sia per la gestione della nostra società che per l’organizzazione di questa manifestazione. Stiamo lavorando affinché l’Atletica Fluminimaggiore possa trovare il giusto equilibrio tra attività sportiva e promozione del nostro territorio, così come avviene per tante società di atletica nella nostra isola. E’ un percorso difficile che presuppone un lavoro organizzativo costante in sinergia con gli amministratori locali che dovrebbero vedere nella gara atletica, una cassa di risonanza per la promozione del territorio. Il coinvolgimento economico da parte della Municipalità locale, della Regione Sardegna ed in particolare degli sponsor, potrebbero consentirci di portare la “Fluminimaggiore Corre” a buoni livelli con riflessi mediatici notevoli. Ma, come tutti sanno, il momento è difficile e purtroppo la crisi sta coinvolgendo tante aziende locali, impedendo qualunque impegno pubblicitario. Ma noi crediamo in questo progetto e siamo abbastanza fiduciosi che le cose possano cambiare. Desidero segnalare tra i nostri atleti, due allievi in particolare: Miriana Lecca ed Edoardo Congia che seguiti dai Tecnici Marco Pinna e Fernando Congia, hanno raggiunto dei buoni risultati tecnici rappresentando la Sardegna all’ultimo Trofeo delle Regioni. Per quanto riguarda il circuito di gara, lo abbiamo disegnato all’interno del centro storico di Fluminimaggiore, a contatto diretto con gli abitanti, per veicolare, oltre al messaggio di vero agonismo espresso dagli atleti in gara, anche quello di sostegno, che l’Atletica isolana può dare, con la sua presenza, ad un territorio ricco di bellezze naturali e culturali, ma povero di iniziative a sostegno dei giovani e del mondo del lavoro. La prima edizione si svolse il 25 agosto 2013 con in lista circa 220 atleti. La nostra speranza è quella di avere nel 2015 dei numeri maggiori di partecipanti per continuare a crescere e credere in questo evento. Sono sicuro che la cittadinanza di Fluminimaggiore sarà presente nelle strade e nella Piazza Campo Sportivo, dove è prevista sia la partenza che l’arrivo, per sostenere gli atleti partecipanti alla manifestazione così come avvenne nella prima edizione. Al termine delle premiazioni verrà offerto un buffet per gli atleti e gli accompagnatori organizzato e preparato dai numerosi volontari coinvolti nell’evento. Quindi vi aspetto numerosi perché la vostra presenza è veramente importante per noi e non solo per i numeri ma per la testimonianza di solidarietà che l’atletica sarda può dare alla nostra città”. Un appello accorato quello del Presidente Ignazio Pambira che mi auguro possa essere accolto non solo dagli atleti isolani ma anche da quelli che magari sono in vacanza nella nostra isola e che vogliono conoscere questa bellissima località sarda ricca di storia e di cultura che è Fluminimaggiore. Maggiori informazioni possono essere richieste ai seguenti numeri: Ignazio Pambira 3402696604 – Assunta Congia 3489935127 – Valentina Cau 3482532473

16-07-2015
  • Oristano - Inserite due nuove manifestaz...

Oristano - Inserite due nuove manifestazioni in Calendario

Vi comunico che sono state inserite nel calendario regionale per il mese di Luglio due manifestazioni su Pista ed in particolare:

- Oristano 18 luglio - Manifestazione provinciale su Pista;

- Oristano 24 Luglio - Manifestazione Regionale su Pista per le categorie Cadetti/e, Ragazzi/e. Per una più pratica lettura, si allegano i programmi delle due manifestazioni.

15-07-2015
  • Sassari - Trofeo Studium et Stadium. Il ...

Sassari - Trofeo Studium et Stadium. Il commento di Roberto Spezzigu

Regala ancora spettacolo e emozioni il Trofeo Studium-Memorial Bronzini che nell'impianto sassarese dello Stadio Dei Pini Tonino Siddi offre una serie di gare ricche di motivi di interesse e valide sia sotto l'aspetto tecnico che agonistico. La prova rabbiosa dei 110 Hs, con vari ostacoli abbattuti e uno addirittura spaccato, del primatista sardo Gianmarco Pira (Oristano) ha aperto nel migliore dei modi, con il buon tempo di 14”55 (v 0,0) precedendo il compagno di squadra Andrea Corda con 15”97, la ventisettesima edizione del Trofeo Studium-15° Memorial Francesco Bronzini, meeting di atletica su pista disputato ieri a Sassari nel locale impianto dello Stadio dei Pini Siddi.

 Dopo la fiammata degli ostacoli alti l'attenzione è stata calamitata dalle due sfide sui 100 metri dei migliori sprinter sardi che hanno regalato emozioni e anche risultati importanti come la prova femminile dove la campionessa sarda Alessandra Marceddu (Cus Cagliari) è andata a vincere con la sua miglior prestazione stagionale regolare fermando i cronometri sul tempo di 12”02 (v +1,0), prestazione che gli vale il minimo A di qualificazione agli imminenti campionati italiani assoluti di Torino. Dietro di lei personale anche per la compagna di squadra Nadia Neri con 12”20. Terzo posto per Elena Cruccas (Amsicora) con 12”34 davanti a Giulia Mannu (Delogu, 12”49).

 Sempre Neri ha poi vinto la gara sui 400 (dove è campionessa sarda in carica) con 58”07 davanti a Anna Beggio (Atl. Vicentina) e Marta Collu (Atl. 4 Mori). Nella stessa prova del giro di pista Piergiorgio Pilo (Cus Sassari) si prende ancora la soddisfazione di battere il fresco campione sardo, nonchè detentore della miglior prestazione regionale stagionale, Mattia Piredda (Cus Cagliari) con 50”74 contro 51”02 con Gigi Becca che chiude in 51”30.

 Nell'attesa prova dei 100 metri uomini invece la spunta ancora il campione sardo Marco Muscas (Cus Cagliari) che ferma i cronometri a 10”96 (v+0,3), precedendo Giovanni Tamponi (Cus Sassari) e Alessio Cubeddu (Lib.Campidano) a cui il fotofinish attribuisce 11”06 e 11”08 (assente Federico Aru coinvolto in un incidente automobilistico all'uscita da Cagliari, per fortuna senza danni fisici per l'atleta). Seguono i due junior della Studium, Riccardo Guiso e Francesco Carrieri con 11”20 e 11”21.

  Nei lanci da segnalare ancora la bella vittoria di Elisa Pintus (Shardana) nel disco con la misura di 37,84. La lanciatrice, che guida la classifica provvisoria del circuito promozionale regionale dell'atletica su pista assoluta Superpremio di cui il Trofeo Studium era la 12^ prova, incamera ancora punti pesanti e lo stesso fa Francesco Fedeli (Gonone Dorgali) nella stessa gara dove fa volare l'attrezzo da 2 Kg a 41,76 precedendo il bravo junior Michele Mura (Shardana) con 36,99. Nei salti da segnalare il 3,30 di Giulia Marcello (Cus Cagliari) nell'asta e 11,31 di Simona Pinna (Ccrs Sorso) nel triplo (10,90 per l'allieva Thaynara Tommasini) e nella stessa prova 13,39 per lo junior Federico Fresi (Olimpia Bolotana). Per le gare di corsa nei 1500 Riccardo Usai (Amsicora) si impone con 4'05”76 precedendo il bravo allievo Simone Pulina (Ploaghe) e lo junior Salvatore Mei (Olbia) con 4'08”77 e 4'10”82 (personale per entrambi)e tra le donne corsa solitaria per Michela Sotgia (La Galla Pontedera) con 5'36”02.

 L'edizione 2015 del Trofeo Studium-Memorial Bronzini ha offerto anche una serie di interessanti gare giovanili tra cui sono da segnalare tra i cadetti il 6,13 di Angelo Cimino (Ichnos ss) nel lungo, la vittoria di Oliver Comoli (Olbia) nei 300 con 39”47 , il 43”35 nella stessa prova di Alice Muraro (Fiamma Vicenza) e tra i ragazzi le belle sfide sui 60 metri con Giorgia Farru (Ccrs Sorso) che vince con 8”58, precedendo Giulia Pintus e Laura Lo Forte, e Leonardo Porcu (Oristano) che si impone con il buon 8”14 davanti a Matteo Goddi e Antonio Careddu (8”24 e 8”44).  

Nota webmaster. I Risultati sono in fase di verifica - Foto di Roberto Spezzigu

Accesso Area Riservata
  • Area Riservata Società
  • Area Riservata Atleti
FidalSardegna © 2015